Icona meteo arco alpino
L'atto di costituzione del C.S.V.V.A., Centro Studi del Volo a Vela Alpino, ente con finalità giuridica a carattere interprovinciale, federato all’Aero Club d'Italia, è del luglio 1960. E' nato dall’evoluzione del Gruppo Sportivo di Volo a Vela Siai-Marchetti che intraprese, subito dopo la guerra, intensa attività di volo sul campo di Vergiate (Varese).
Nel 1961, grazie alla famiglia Orsi, si costruì a Calcinate del Pesce, sulla riva del Lago di Varese, un aeroporto volovelistico più tardi intitolato a Adele e Giorgio Orsi. Qui si trasferì l’attività del Gruppo di Vergiate, a cui si unì quella del Gruppo di Venegono e, in parte, quella dell’AVM (Associazione Volovelistica Milanese).
Con l'intento di diffondere sempre più la pratica sportiva del volo a vela il Centro Studi Volo a Vela Alpino acquisì nello stesso anno dall’AVM - Associazione Volovelistica Milanese la rivista “Volo a Vela”, fondata nel 1957 come ideale continuazione della rivista che, con lo stesso titolo, Plinio Rovesti (Socio fondatore del Centro Studi Volo a Vela Alpino) aveva creato nel 1946.
Oggi la rivista “Volo a vela” è l’unica pubblicazione italiana che tratta l’argomento volovelistico e che esce bimestralmente in una veste tipografica certamente non inferiore a quella di analoghe riviste estere e con contenuti di tutto rilievo.
Il Centro Studi Volo a Vela Alpino ha sviluppato l’attività volovelistica sportiva conseguendo con i suoi Soci notevoli risultati di volo, tra cui diversi primati maschili e femminili, nazionali ed internazionali. Nello stesso tempo ha avviato un’attività di studio e di ricerca, esplorando nuovi percorsi sulle Alpi e ospitando nella propria sede incontri anche internazionali come quelli dell’OSTIV.
Contestualmente il Centro Studi Volo a Vela Alpino ha favorito la nascita dell’AVAL (Aeroclub Volovelistico Alta Lombardia) poi divenuto ACAO (Aero Club Adele Orsi) che effettua attualmente sullo stesso campo di Calcinate l’attività didattica e sportiva-agonistica.
Il Centro Studi Volo a Vela Alpino, con il grande bagaglio di documentazione raccolto nel corso degli anni per alimentare la rivista, ha proseguito la sua attività nel campo culturale volovelistico incrementando la raccolta fotografica, l’archiviazione catalogata di libri e riviste e, più recentemente, di filmati e disegni costruttivi. Il Centro Studi Volo a Vela Alpino ha avviato notevoli lavori di ricerca storica sugli alianti e ha nei suoi programmi l’assistenza al restauro di alianti d’epoca.
Il Centro Studi Volo a Vela Alpino ha, tra i suoi scopi istituzionali, la promozione di iniziative per lo sviluppo del volo a vela in tutte le sue forme (ad esempio, grazie al lascito Vergani, gestisce una quota dell'aeroporto di Alzate dove si pratica il volo a vela).

L’Associazione in continuazione dello spirito scientifico, sportivo e internazionale iniziale dei soci fondatori, Adele Mazzucchelli e Giorgio Orsi di cui manterrà vivo il ricordo, ha per scopo dal 2014 le ricerche per il volo a vela nell’ambito delle regioni delle Alpi e delle Prealpi e l’utilizzazione dei risultati conseguiti sia per lo sviluppo del volo a vela stesso che per la sicurezza del volo degli aerei dell’Aviazione Generale.

I principali obiettivi dell’Associazione sono:

a) il perfezionamento dei piloti di volo a vela nel campo del volo veleggiato in montagna, con appoggio termico, termodinamico, dinamico ed ondulatorio anche attraverso la messa a disposizione di alianti e aeromobili in genere; 

b) lo studio ed investigazioni nel campo della meteorologia applicata al volo a vela alpino;

c) lo stimolo del progresso, dello sviluppo e della conoscenza del volo a vela in tutte le sue forme, diffondendo i risultati dei propri studi e delle proprie esperienze, attraverso il costante aggiornamento di un sito dedicato, il mantenimento e l’arricchimento di un centro di documentazione e di un museo e anche l’eventuale pubblicazione di una rivista dedicata;

d) l’organizzazione e la partecipazione a lezioni, conferenze e congressi, nazionali ed internazionali specificatamente quelli con argomenti scientifici e meteorologici, mantenendo stretti contatti con i centri all’uopo costituiti in Italia od all’estero ai fini propri di questa associazione;

e) la supervisione ed il controllo della manutenzione ordinaria e straordinaria della proprietà ove insiste l’Aeroporto "Adele e Giorgio Orsi" nel rispetto delle sue esigenze aeroportuali riservate allo sport del volo a vela.

Il Consiglio Direttivo
Margherita Acquaderni, Umberto Bertoli, Antonio Caraffini, Paolo Faenza, Marco Gavazzi, Stefano Ghiorzo, Roberto Manzoni (Presidente), Giorgio Nidoli, Davide Orsi Mazzucchelli (Vicepresidente), Walter Vergani.

Il Revisore unico
Alessandro Tonolini